tu chiamale, se vuoi, …..potature


gente comune presenta / sabato, Gennaio 14th, 2017

Oggi un amico attivista, passando in via Carattino ha scattato un paio di foto e ce le invia, perplesso.

Amico, siamo molto perplessi anche noi.

Le uniche riflessioni che possiamo fare riguardano il fatto che in giro c’è gente che accende una motosega e si fa un po’ prendere la mano. E’ toccato agli alberi di questo parchetto, meglio a loro che alla moglie o al vicino di casa.

Potremmo anche fare un elogio delle vecchie seghe a mano, con le quali (a parte i sorrisini che suscita il doppio senso sessuale) sarebbe più difficile fare certi danni, per la semplice fatica che comporterebbe.

Amico, amiamo come te gli alberi, purtroppo su questo blog abbiamo tante volte denunciato scempi del verde pubblico, ma puntualmente, amministrazione dopo amministrazione, sembra che nulla cambi. Ci rifugiamo nella malinconia citando una vecchia canzone:

“Capire tu non puoi. Tu chiamale, se vuoi,  …… potature !?”

Condividi se ti paice:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *