Philippe le Lampion: CHE COLPO !!


gente comune presenta / sabato, Febbraio 25th, 2017

Come ben sapete, albergatori e commercianti han chiesto tempo fa la testa dell’assessore al turismo per i pochi risultati raggiunti in questi due anni e mezzo. Richiesta  discutibile su cui si dovrebbe ragionare serenamente per capire se ci sono veramente i margini per un miglioramento dell’offerta turistica. Cosa che al nostro Sceriffo non è neanche balenata per la testa , anzi è partito in quarta attaccando  sulla stampa tutte le categorie  accanendosi specialmente sui  presidenti , incapaci a suo dire, di operare per il bene della città.

È evidente che il nostro Sceriffo si è fermato al periodo elettorale, quando le suddette associazioni erano in altre trincee, ma la  politica insegna che un conto sono le elezioni, periodo di colpi bassi e guerra aperta, altro conto è amministrare una città, specialmente complicata e ruffiana come la nostra.

Collaborare con i nemici di un tempo e recepirne le buone idee è un’ottima prassi, anzi è la base amministrativa di ogni Comune. Bisognerebbe mettere da parte le antipatie precedenti, le repulsioni a pelle per lavorare serenamente anche con chi magari ci sta un po’ antipatico. Ma lo Sceriffo non ne è stato capace, ha dato voce a vecchi rancori , rancori Suoi non della Città, tralasciando così collaborazioni preziose e senza dubbio competenti. La Giunta ha perso un mucchio di tempo per costruirsi nuovi fedeli gruppetti, nuove associazioni improvvisate, variegate e soprattutto a…diciamo incensare, anche se la parola esatta sarebbe un’altra, chi gli ha fornito i voti necessari per vincere. Dopo due anni e mezzo  di discutibile amministrazione e soprattutto dopo  due anni e mezzo di contributi elargiti alla carlona qualcuno comincia a lamentarsi e invece di farsi un doveroso esame di coscienza la Giunta fa quello che sa far meglio : attacca alla rinfusa ma intanto si interroga, come tappare la bocca a quegli antipaticoni delle “vecchie” associazioni?

Ci vorrebbe un risultato , uno scoop epocale. 

In un primo tempo han pensato di annunciare al mondo la “partenza a settembre del primo lotto del retroporto” ma qualcuno in Giunta ha fatto notare che sono dieci anni che lo menano con l’evento settembrino, è come il miracolo del sangue di San Gennaro,non ci crede più nessuno. 

“Allora convochiamo i  media e proclamiamo la posa di una prima pietra a caso della caserma dei pompieri ! Ma no, l’abbiamo fatta il mese scorso. Qui ci vuole l’IDEONA , chi se la sente ?”

A questo punto si è fatto avanti Philip Le Lampion (che pur giovane e in piena salute vanta già un monumento a lui dedicato, fallicamente eretto sul molo): “Ci penso io” e in meno di un battibaleno ha imbelinato sul tavolo Sindacale l’idea dei fuochi pirlotecnici dai tre moli. Pare che lo Sceriffo per la forte emozione si sia messo a piangere.

Ripresosi ha subito convocato  tele +, telemink, igv  e ha rilasciato una bella intervista con cui ci ha reso partecipi della rivoluzionaria ideona.

Tutti i criticoni cittadini dovranno andare a nascondersi.

Ragazzi che colpo !!!

Talmente geniale che nei vicoli e all’Alpicella si mormora che alle prossime elezioni si invertiranno le  posizioni in giunta.  Non possiamo essere più precisi, ma pare che il numero 2 sia pronto per passare al numero 1, mentre il numero 1 passerà al 3.

Le Lampion, Che colpo !

Condividi se ti paice:

7 thoughts on “Philippe le Lampion: CHE COLPO !!

  1. Accidenti che salto di qualità! E’ veramente un botto di sinergie, per non parlare delle locations!
    Quindi anche a ferragosto, insieme ai fuochi, altro fumo negli occhi per tutti i residenti e per i giornalieri
    E’ davvero un’innovazione tra le più grandi che la città abbia visto. E questo, ahimè, la dice lunga..

  2. Ma fateci capire: tutti questi proclami per una cosa che si fa da anni??? e dove sarebbe la novità! i tre moli?
    Magari il fatto che non verranno più spesi soldi delle casse comunali?
    In questo caso sarebbe sicuramente una buona cosa.
    Quanto risparmierà il Comune?
    Dove verranno reinvestiti questi denari risparmiati?
    su qualcosa di “sociale”? no dai! davvero troppo innovativo, la città non reggerebbe un’altra rivoluzionaria iniziativa..
    ..forse in contributi?

  3. Sociale ? non sanno nemmeno cosa sia !!!! ecco hai detto bene, contributi. contributi fa rima con voti e questi fan di tutto per arraffare e arruffianarsi gli elettori. Stan lavorando sporco ragazzi, ditelo voi del movimento diteglielo in consiglio. la gente deve svegliarsi.

  4. Je connais Philip Le lampion e je pense, pardon, in Italien…

    penso che con l’ideona dei fuochi artificiali da tre moli in contemporanea a Ferragosto stia veramente scavando il fondo della sua iniziale buona vena turistico creativa…
    Speriamo vada presto ad affiancare il “vecchio” Presidente della Confcommercio Bertino e porti una ventata di novità ai commercianti Savonesi!
    Varazze ne sarebbe grata…

  5. A proposito: il “vecchio” presidente della confcommercio sarà pur stato eletto da qualcuno in questi anni. Presumo da gente del mestiere per cui, presumo ancora, avrà ritenuto fosse persona capace per ricoprire quella carica.
    Invece che c’è chi, seppur di “vecchio” mestiere, non è stato eletto in Consiglio provinciale. Come mai?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *