COME SEI NERO , diceva il corvo al merlo…

Volete farvi due risate? Andate su ivg e leggetevi la bella intervista rilasciata dal nostro primo cittadino. È tutto un attacco rivolto all’ascom e la suo rappresentante provinciale.

Il sindaco di Varazze punzecchia il presidente di Confcommercio: “Bravo, ma i tempi cambiano…”

Un intervista emblematica. Sembra di leggere un manuale di vetero politica. Secoli fa nei politik burreaux  insegnavano ad attaccare il nemico cominciando ad incensarlo per poi a poco a poco elencarne i difetti nell’intento di screditarlo e offenderlo tra le righe.  Lo Sceriffo deve aver dimenticato qualche passaggio ricevuto dai suoi tanti e variegati insegnanti di tanti e variegati colori politici, perché riesce benissimo ad offendere il proprio avversario in maniera alquanto maleducata e come se non bastasse cade poi  miseramente nell’elencarne i difetti. Il messaggio che riceviamo è solo il continuo sottolineare dell’età avanzata del poco stimato  nemico di turno e il modo antico, addirittura post bellico, di affrontare i modernissimi problemi odierni, problemi che per somma fortuna dei varazzini, solo un’amministrazione attenta , oculata e lungimirante sa cogliere. Ovviamente un’amministrazione come la nostra !

Nell’intervista il nostro sceriffone ci comunica che lui sta sul pezzo e che ha trovato una frase nuova d’effetto,  scopriamo così che “la provincia di Savona è  un area di crisi complessa”, frase roboante per dire in dieci parole “palanche finite”, un’enorme belinata, ma a Lui piace pavoneggiarsi un po’.

Dopo aver letto e visto cotanto scempio mediatico, speriamo solo che non sia stato lo Sceriffo a chiedere l’intervista ma che ivg l’abbia estorta a viva forza, con l’inganno e col ricatto altrimenti non si capisce il perché  del cacciarsi nel fango torbido di una simile figura meschina. Che gli stiano cedendo i nervi ? Che stia sentendo il fiato sul collo del suo secondo  ? Che sia già cominciata la corsa per le prossime elezioni e qualcuno parte avvantaggiato ?

Anche chi li ha malamente votati sta a poco a poco ammettendo che questa giunta assomiglia sempre più a quella precedente. Le ombre di Delfino e Carletto aleggiano ancora in quelle stanze e influenzano, guidano , offuscano. O forse no, ci sbagliamo, forse questi sono ancora peggio.

One Reply to “COME SEI NERO , diceva il corvo al merlo…”

  1. Non so perchè ma mi è venuto in mente questo modo di dire:
    “Chi sa fare fa,
    chi non sa fare insegna,
    chi non sa insegnare insegna agli insegnanti,
    chi non sa insegnare agli insegnanti fa politica”
    Vogliamo parlare del modo di far politica a livello locale e nazionale?
    Pure questi sono da dopoguerra eppure mi pare che, nonostante le crisi e gli scempi di ogni tipo, si persegua alacremente nel seguire le tracce dei vecchi insegnanti..come dire l’allievo ha superato il maestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *